mercoledì 17 maggio 2017

LE IENE: BLUE WHALE, SUICIDARSI PER GIOCO



Le Iene: Blue Whale, suicidarsi per gioco 
di FilmVideoGratuiti


Blue Whale, in Rete non si parla d'altro. E con fondate ragioni perché il gioco del suicidio ha un solo obiettivo, la morte. Un "challenge" macabro che ha sconvolto gli spettatori de "Le Iene" nella puntata del 14 maggio mettendoli di fronte a una realtà che coinvolge ragazzi sempre più giovani attraverso regole dettate da sconosciuti tramite i social network.




Così come le balene azzurre, per morire, decidono di suicidarsi arenandosi sulla spiaggia, così anche gli adolescenti, sobillati da veri e propri criminali presenti sui social, decidono di accettare 50 sfide, sempre più estreme, che li trasformano e li portano fino alla depressione. Se la regola generale è quella di non dire nulla ai genitori, pena pesanti ritorsioni sui propri cari, l'ultima sfida, quella finale, è il suicidio, ovviamente facendosi riprendere in video dagli amici per poter avere una testimonianza.

startMiner - free and simple next generation Bitcoin mining software

IL SUICIDIO IN DIRETTA TV, INTERROTTA LA TRASMISSIONE: ECCO COSA E' SUCCESSO

Anche 'Le Iene' si sono interessate al fenomeno e Matteo Viviani si è recato in Russia, dove i casi di suicidi tra adolescenti che avevano partecipato a questo 'gioco' social hanno raggiunto picchi difficilmente immaginabili e comprensibili. Diverse indagini hanno portato all'arresto di un 22enne studente di psicologia, ritenuto l'ideatore del 'gioco'. Tra le vittime, centinaia di bambini e ragazzi di età compresa tra i nove e i 16 anni.





Nessun commento:

Posta un commento